Venerdi 27 Novembre

ore 18.00
Palazzo della Ragione
POESIA IN-FORMA
Migrare tra le lingue, per dimenticare l’odio seminato dalla realtà è il tema dell’open workshop, inserito nel progetto LabCom, condotto dal poeta albanese Gezim Hajdari, presentato dal musicista italo-albanese Albert Bumci, organizzato in collaborazione con l’associazione Le Aquile.
Gezim Hajdari, una delle voci poetiche più significative dei nostri tempi, è tra i fondatori del Partito Repubblicano Albanese.
Nel corso della sua intensa attività di giornalista d’opposizione ha denunciato pubblicamente e ripetutamente i crimini, gli abusi e le speculazioni della vecchia e della nuova nomenclatura. Anche per queste ragioni, a seguito delle ripetute minacce subite, è costretto, nell’aprile del 1992, a fuggire dal proprio paese e a vivere come esule in Italia.

ore 21.00
Teatro Sociale
IL RAZZISMO E’ UNA BRUTTA STORIA
Spettacolo di e con Ascanio Celestini, nella tappa mantovana della tournée italiana organizzata dall’ARCI e dalle librerie Feltrinelli, inserito per RintracciArti nella stagione teatrale 2009-10 della Fondazione Artioli – Mantova Capitale Europea dello Spettacolo.