Tema

Premessa

Non sono d’accordo su quello che dici, ma mi batterò fino alla morte perché tu abbia il diritto di dirlo.

Da cinque anni, a fine novembre, al termine da una stagione intensa di festival, rassegne e manifestazioni che animano la vita culturale del territorio mantovano, la Provincia di Mantova propone con RintracciArti, un’ulteriore occasione d’incontro per riflettere sui non facili temi legati ai diritti umani.

E a partire dal 21 novembre di quest’anno, gli eventi inseriti nel ricco programma di CARTA BIANCA, il titolo assegnato dagli organizzatori alla quinta edizione della rassegna, affrontano i nuovi e complessi rapporti che sussistono fra i diritti di tutti a ricevere un’informazione libera e i doveri, non più solo di pochi, ad offrirla completa e veritiera. Un tempo, il dovere era affidato quasi esclusivamente alla carta stampata, poi con l’avvento di radio e televisione gli orizzonti della diffusione della comunicazione si allargarono, oggi la “rete” non permette più di distinguere i ruoli fra attori e spettatori delle notizie.

Mai come oggi allora i diritti a ricevere informazioni si fondono e confondono con i doveri a darne un veritiero resoconto: una ragione in più per seguire con attenzione e convinzione diciotto giorni di dibattiti e performance che ruotano intorno al tema proposto dagli organizzatori, che ringrazio per la loro intelligente costanza a non arrendersi alle dure circostanze della “crisi”.

Fausto Banzi
Assessore alle Politiche Sociali e Sanitarie
Provincia di Mantova

La Provincia di Mantova, Assessorato alle Politiche Sociali e Sanitarie, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Mantova e la Fondazione Artioli – Mantova Capitale Europea dello Spettacolo, promuove RintracciArti, una manifestazione organizzata dall’associazione Ars Educandi, nata da un’idea di Daniele Goldoni, la cui direzione artistica è affidata a Giona Scanavini e la cui stesura del programma ad Enrico Alberini.
La quinta edizione, a Mantova dal 21 novembre all’8 dicembre 2009, affronta con il titolo “CARTA BIANCA: il diritto di sapere, il dovere d’informare” il tema dei diritti legati alla difesa, tutela e promozione di un’informazione libera, completa e veritiera, un tema purtroppo oggi in Italia d’attualità.
I diritti ad essere informati non devono però essere attesi e pretesi, come la conseguenza di semplici affermazioni di principio, ma cercati e vissuti nell’esperienza di tutti i giorni. Non basta accontentarsi di qualche parziale o accomodante interpretazione della verità: l’informazione, la sintesi possibile della realtà, deve essere cercata e trovata pazientemente, con tutti gli strumenti offerti dall’odierna tecnologia. Fin dal 2005, RintracciArti si è distinta nel panorama culturale locale, ma non solo, come una manifestazione che coniuga l’arte al dibattito e la festa alla riflessione su temi non sempre di facile fruizione. Anche il contenitore principale dov’è realizzata, il Palazzo della Ragione in Piazza Erbe, luogo di congiunzione fra il passato e il presente nel cuore della città, sta a simboleggiare che la democrazia può essere partecipata e non solo subita.

Le mostre

A Palazzo della Ragione sono allestite due mostre: una fotografica, realizzata in collaborazione con www.photographers.it e l’altra dedicata agli anni ruggenti del periodico satirico Cuore.

Le performance

Integrati nello spazio espositivo della mostra, continuano le proposte di performance dal vivo, con particolare riguardo a quelle che mostrano luoghi, circostanze e persone che soffrono la mancanza dell’informazione o peggio ne subiscono la mistificazione.

Gli approfondimenti

Per favorire la libera circolazione d’idee, l’area dedicata ai dibattiti pubblici diventa ancora la piazza dove chi opera quotidianamente sul campo, facendo della libertà d’informazione, ma non solo, la sua ragione professionale e anche di vita, incontra chi desidera conoscere e sapere come e dove va il mondo.
Oltre che nello spazio principale di Palazzo della Ragione, alcuni eventi hanno luogo presso la libreria La Feltrinelli.

Gli open workshop

A ottobre 2009 è iniziato INCONTROINFORMAZIONE un laboratorio sul giornalismo d’inchiesta, per giovani aspiranti cronisti, inserito nel progetto LabCom “Lo spazio dei giovani nella comunicazione”, ideato dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Sanitarie della Provincia di Mantova, finanziato dalla Regione Lombardia, grazie ai fondi destinati allo scopo dal Ministero della Gioventù. Al termine del laboratorio, inseriti nel programma di RintracciArti, si svolgono alcuni open workshop, dedicati principalmente ai giovani che si sono iscritti a LabCom, ma aperti anche al pubblico.

Le collaborazioni

Un grazie sentito a tutti quelli che in questi anni, singolarmente o in rete con le numerose associazioni sociali e culturali del nostro territorio, hanno collaborato con gli organizzatori in una sorta di laboratorio di comunità. Insieme ai media (giornali, radio, televisioni, blog, ecc.), locali ma non solo, si è fatto un percorso di sensibilizzazione attiva sui temi della rassegna, mettendo a disposizione conoscenze ed esperienze per arricchire il programma con la presenza d’ospiti qualificati.

Un grazie particolare al consorzio AssociArti, all’Arci TOM, alla libreria La Feltrinelli e alle associazioni Pecora Nera, Mantova Arte Contemporanea – Francesco Bartoli, Tavola della pace, Anno Domini, Anna Politkovskaja, Amnesty International, Emergency, Le Aquile, Sucardrom, Telefono Rosa da sempre vicine a RintracciArti, oltre che lo Sportello contro le discriminazioni dell’Osservatorio “Articolo 3” e il Comitato Internazionale per la Marcia Mondiale della Pace e della Nonviolenza.

Si ringrazia inoltre l’assessorato al Welfare del Comune di Mantova, per aver favorito l’inserimento nel programma di CARTA BIANCA, di due iniziative del progetto IO RISCHIO ZERO, finanziato dalla Regione Lombardia e promosso da Comune di Mantova, Comune di Curtatone, Istituto comprensivo “Luisa Levi” di Mantova, Alce Nero, Arci TOM, Ars Educandi, volto a favorire comportamenti positivi nei confronti della sicurezza percepita fra i giovani dai 12 ai 30 anni, residenti nei comuni di Mantova e Curtatone.

Hanno collaborato alla stesura del programma e all’allestimento della mostra: Eristeo Banali, Sergio Banali, Fausto Banzi, Enrico Baraldi, Mirta Barbeschi, Chiara Basso, Elena Borghi, Massimiliano Boschini, Giorgia Bottani, Davide Bregola, Marco Brioni, Agostino Cenzato, Filippo Ciardi, Alessandra Demonte, Milena Gadioli, Enrico Grazioli, Flavio Lazzari, Maria Giulia Longhini, Mauro Luccarini, Tommy Manfredini, Serena Marchini, Gianluca Mazzali, Francesco Meneghello, Alessandro Monicelli, Chiara Olivieri, Giovanni Pasetti, Giulia Pecchini, Roberto Piccinini, Paolo Polettini, Alice Rabaglia, Ilaria Rebecchi, Emanuele Salvato, Susanna Sassi, Anna Savoia, Elena Scardovelli, Teresa Spagna, Cristina Tarchini, Ton Vilalta, Leonardo Zunica.

Ci hanno sostenuto le aziende Aliaslab, Assimoco, Verona83

I Luoghi

  • Palazzo della Ragione: Piazza Erbe – Mantova
  • Libreria “La Feltrinelli”: Corso Umberto I, 56 – Mantova
  • Sala Stemmi (Palazzo Soardi): Via Frattini, 60 – Mantova
  • Arci TOM: Piazza T. Benettollo, località Borgochiesanuova – Mantova
  • Cinema Mignon: Via G. Benzoni, 22 – Mantova

Per informazioni

  • L’ingresso agli eventi, open workshop inclusi, organizzati a Palazzo della Ragione è libero e gratuito.
  • Per avere la prelazione sulla partecipazione agli open workshop, ci si deve iscrivere presso LabCom [Via Sant’Agnese, 10 - 46100 Mantova] telefonicamente [0376 355858] o preferibilmente via web, compilando il modulo apposito sul sito [www.labcomgiovani.it].
  • Lo spettacolo di Ascanio Celestini al Teatro Sociale è a pagamento [platea: € 18,00 - palchi, loggia, loggione: € 12,00 - studenti: € 6,00 euro - prenotazioni: Spazio Mtt - via San Longino, 1/b Mantova - 0376 363079 - vendita ondine: www.ticketone.it].
  • Organizzazione: Ars Educandi
  • Ideazione: Daniele Goldoni 348 3887774 – www.danielegoldoni.it
  • Programmazione eventi: Enrico Alberini 348 7104515 – www.enricoalberini.it
  • Direzione artistica: Giona Scanavini 339 4336219
  • Ufficio stampa: Simona Cremonini 339 5864651 – simona@simonacremonini.it – www.simonacremonini.it

Ospitalità

  • Albergo Bianchi Hotel: Piazza Don Leoni, 24 – Mantova 0376 326 465 www.albergobianchi.com
  • Antica Hosteria Leoncino Rosso: Via Giustiziati, 33 – Mantova 0376 323 277
  • Stomp Caffè Brasserie: Via D. Fernelli, 28/a – Mantova 0376 326 597 www.ipasolini.com
  • Ristorante Masseria: Piazza Broletto 8 – Mantova 0376 365 303 www.ristorantemasseria.it
  • Clos Wine Bar: Corte dei Sogliari, 3 – Mantova 0376 369 972 www.closwinebar.it
  • Ristorante Giallozucca : Corte dei Sogliari, 4 – Mantova 0376 222 817 www.giallozucca.it

Link

Locandina

Eventi principali

A volte ritornano… rinasce “Cuore” a Mantova

Che qualcosa in grado di scuotere l’editoria nazionale stesse per avvenire, se ne era avuta qualche avvisaglia qualche tempo fa, con la conferma che la ex redazione di Cuore verrà a Mantova domenica 6 novembre 2009 a Palazzo della Ragione, alle 10, per “Le conseguenze della satira”, per parlare a RintracciArti 2009 dell’informazione satirica di ieri e di oggi.
E poi con la mostra “Malati di Cuore” che prosegue fino all’8 dicembre 2009 a Palazzo della Ragione per raccontare gli anni ruggenti della satira.

Ora arriva la notizia clou: la rivista di satira “Cuore”, che sembrava definitivamente defunta, risorge in un numero inedito speciale per RintracciArti 2009.

Immagini dell’incontro “LE CONSEGUENZE DELLA SATIRA”, svoltosi domenica 6 dicembre 2009 a palazzo della Ragione in Mantova

Resoconto integrale del forum CARTA BIANCA: il diritto di sapere – il dovere di informare

Evento svoltosi il 5 dicembre 2009 al Palazzo della Ragione di Mantova, nell’ambito della V° edizione di RintracciArti: visualizza il video su YouTube.